Questo sito utilizza i cookie per migliorare i servizi e l'esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.  Clicca qui per maggiori informazioni sulla Privacy e Cookies policy

Dove vuoi andare?

“Consapevole della dignità della professione forense e della sua funzione sociale, mi impegno ad osservare con lealtà, onore e diligenza i doveri della professione di avvocato per i fini della giustizia ed a tutela dell'assistito nelle forme e secondo i principi del nostro ordinamento”

 

 

 

CAMERA di CONCILIAZIONE FORENSE NUORO


 

Ai sensi del D. Lgs del 4 marzo 2010 n. 28 è stato istituito dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Nuoro con delibera del 7 marzo 2011, l'Organismo di Mediazione Forense denominato "CAMERA DI CONCILIAZIONE FORENSE NUORO". L'Organismo ha lo scopo di provvedere stabilmente all'attività conciliativa e di mediazione attraverso: la promozione, lo sviluppo e la realizzazione di procedure di mediazione; la formazione di soggetti qualificati professionalmente per l'attività conciliativa; ogni altra iniziativa utile, direttamente o indirettamente, a promuovere ed a facilitare lo sviluppo delle procedure di mediazione.


AVVISO

Si comunica agli iscritti che, per motivi organizzativi, la segreteria dell’Ufficio della Camera di Conciliazione Forense di Nuoro resterà chiusa al pubblico nei giorni MARTEDÌ 30 e MERCOLEDÌ 31 OTTOBRE 2018.


 Statuto             Regolamento ODM             Codice etico ODM           

DIPARTIMENTO O.D.M. NUORO

Via Leonardo da Vinci n. 17 - Palazzo di Giustizia - 08100 - Nuoro

Tel - Fax 0784/37441 - P. IVA 01382310918

 

 

 

 

P E O : conciliazioneforensenuoro@gmail.com

P E C : conciliazioneforensenuoro@legalmail.it


 

_____________________________________________

ORARI DI APERTURA DELLO SPORTELLO

LUNEDI', MARTEDI', MERCOLEDI' e VENERDI' dalle ore 10,00 alle ore 12,00

gli incontri si terranno nell'aula n. 5 al quarto piano Tribunale di Nuoro

Il conto corrente bancario sul quale effettuare i pagamenti delle spese amministrative (40 € + IVA o 80 € + IVA) e delle spese di mediazione (se dovute secondo lo scaglione di riferimento) intestato a: CAMERA DI CONCILIAZIONE FORENSE NUORO - ORGANISMO DI MEDIAZIONE - BANCA UNIPOL FILIALE DI NUORO

Numero C/C 0000002385 - IBAN IT62 D031 2717 3000 0000 0002 385

FATTURA ELETTRONICA:  ORDINE degli AVVOCATI di NUORO - Cod. Fisc. 93002430911 - Codice Univoco ufficio: UFUPTA - Nome dell'ufficio: Uff_eFatturaPA


_____________

___________
 TitoloDimensione 
Istanza di Mediazione532,65 KB
Istanza Congiunta di Mediazione626,69 KB
Istanza di mediazione in materia sanitaria474,09 KB
Modulo di Adesione523,34 KB
Modulo di adesione con chiamata di terzo531,99 KB
Elenco Mediatori202,21 KB
Istruzioni operative517,34 KB
Scheda valutazione servizio390,91 KB
Spese di mediazione284,79 KB
Modello informativa62,71 KB

N.B. Le Linee guida per i siti web delle pubbliche amministrazioni, previste dall’art. 4 della Direttiva del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione 26 novembre 2009, n. 8, suggeriscono l'uso dei formati aperti per la pubblicazione e l'archiviazione dei documenti.
I formati aperti, ovvero specifiche pubbliche per a descrizione e l'archiviazione di dati digitali senza barriere di natura legale o tecnica, rappresentano oggi una opportunità preziosa per garantire l'accesso a lungo termine alla documentazione e ai dati prodotti dalla Pubblica amministrazione. Inoltre, in un’ottica di lungo periodo, l’importanza dell’utilizzo di formati aperti assume particolare rilevanza anche a fronte del processo di dematerializzazione che è attualmente in atto. Le pubbliche amministrazioni italiane, in coerenza con quanto già avviene nei paesi della Comunità europea, nella scelta dei formati da usare per la diffusione e archiviazione dei propri dati e documenti devono:
- evitare di imporre vincoli tecnologici ed economici agli utenti;
- assicurare interoperabilità tra i sistemi e flessibilità nell’utilizzo dei dati;
- evitare vincoli nei confronti di particolari produttori, favorendo la libera concorrenza di mercato;
- utilizzare standard che siano certificati e diffusi.
A differenza dei formati proprietari, i formati aperti non hanno misure di restrizioni legale per il loro utilizzo e vengono solitamente gestiti da enti di standardizzazione, i quali rilasciano le relative specifiche a disposizione di una comunità di sviluppo che a sua volta contribuisce all’evoluzione degli standard. I formati aperti hanno il vantaggio di poter essere gestiti da software proprietari, open source o da software libero, ciascuno con le proprie modalità di licenza, lasciando all’utente la possibilità di utilizzare la piattaforma che preferisce.
A fronte di quanto detto, viene raccomandato l’uso dei seguenti formati aperti e standardizzati:
- HTML/XHTML per la pubblicazione di informazioni pubbliche su Internet;
- PDF con marcatura ( secondo standard ISO/IEC 32000-1:2008);
- XML per la realizzazione di database di pubblico accesso ai dati;
- ODF(1) e OOXML per documenti di testo;
- PNG per le immagini;
- OGG per i file audio;
- Theora per file video;
- Epub per libri.

(1) ODF è un formato standard internazionale per i documenti. I file ODF hanno le seguenti estensioni:
    *.odt (word processor)
    *.ods (fogli elettronici)

    *.odp (presentatazioni)